Indietro
Balconi e posti a sedere esterni fanno parte a tutti gli effetti dello spazio abitativo e devono essere, per quanto possibile, privi di soglie, onde essere accessibili a tutti. In questo articolo trovate le esigenze normative e alcuni esempi di applicazioni.

Nei capitoli 9 e 10, la norma SIA 500 «Costruzioni senza ostacoli» definisce i requisiti relativi alle soglie di porte e portefinestre. Tali requisiti variano in base al grado di pubblicità del balcone o della terrazza.
Per le soglie di portefinestre affacciate su terrazze adibite all’uso in comune (quindi aperte al pubblico) valgono disposizioni diverse rispetto a quelle per gli accessi a spazi esterni privati. Le prime vendono trattate nel capitolo 9 «Accesso fino agli appartamenti» (ambito semi-privato), le seconde nel capitolo 10 «Appartamenti e locali accessori» (ambito privato).

È importante osservare che balconi, terrazze e posti a sedere esterni costituiscono veri e propri spazi abitativi all’aperto; essi dovrebbero pertanto essere sempre accessibili e fruibili anche da parte di inquilini e ospiti con disabilità motorie.

Larghezza delle portefinestre

  • La larghezza utile minima delle portefinestre è di 0.80 m, come per tutte le atre porte e passaggi negli edifici residenziali (punti 9.2.1 e 10.1.1).

Soglie di portefinestre negli spazi semi-privati

Terrazze comuni degli edifici residenziali (punto 9.2.2):

  •  senza soglia
  • di preferenza senza cambiamenti di quota; ammessi cambiamenti di quota su un lato o soglie bombate, entrambi di max. 2.5 cm.

 

     

Soglie di portefinestre negli spazi privati

A tutti i piani (punto 10.1.3 e interpretazione SIA 500, 2018, A24):

  • senza soglia
  • di preferenza senza cambiamenti di quota; se necessario dal punto di vista costruttivo, ammesse soglie di max. 2.5 cm di altezza tra interno ed esterno
  • dislivelli maggiori all’esterno sono ammessi a due condizioni:
    – il pavimento dello spazio esterno può essere adattato con un onere costruttivo limitato (p.es. con doghe di legno)
    – anche dopo l’eventuale adattamento del pavimento esterno, le esigenze relative all’altezza dei parapetti, riportate nella norma SIA 358 «Parapetti», sono verificate.
  • non sono ammessi dislivelli maggiori all’interno, in quanto:
    un abbassamento successivo del pavimento esterno o un rialzo di quello interno comporterebbero oneri costruttivi elevati (Interpretazioni alla norma, A24, 2018*)
  • per il superamento di dislivelli negli spazi interni, le rampe sono ammesse solo con riserva (punto 9.1.2, 10.1.1; Interpretazioni alla norma, A24, 2018*)

 
Per soddisfare contemporaneamente l’esigenza presente nella norma SIA 500 relativa all’altezza massima delle soglie di 2.5 cm e quella descritta nella norma SIA 271 «Impermeabilizzazione di edifici», che prevede un’altezza minima delle soglie pari a 6 cm per la protezione dal ristagno dell’acqua, una valida soluzione consiste nell’utilizzo di grigliati transitabili o di una cunetta di scolo all’esterno. 
La norma SIA 271 «Impermeabilizzazione di edifici» descrive, al punto 5.2 «Raccordi a soglie con risvolto verso l’alto con meno di 60 mm di altezza dallo strato di usura», le misure che permettono di ottemperare a questa prescrizione della norma SIA 500 (Interpretazioni alla norma SIA 500, A03, 2018*).

Sul mercato sono disponibili dettagli adeguati che forniscono comprovati resistenza alla pioggia battente, isolamento e impermeabilità dei giunti. Potete trovare alcuni esempi nella nostra scheda tecnica 031 «Seuils de portes-fenêtres». Per ulteriori informazioni si veda anche la presentazione sul tema «soglie e SIA 500», disponibile in  francese e tedesco.

Smaltimento delle acque

  • Per il drenaggio degli spazi esterni sono ammesse canalette di scolo transitabili e pendenze di max. 2% (Ziff. 9.1.5, 3.2.3).

Larghezza delle porte di balconi e terrazze

  • La larghezza utile per le porte esterne è di almeno 0.80 m (punto 9.2.1).
    Tale larghezza utile non deve essere ridotta dalla presenza di guide per avvolgibili o per tende.

Spazi di manovra / Esigenze spaziali

  • Su balconi e terrazze è necessaria la presenza di uno spazio di manovra di almeno 1.40 x 1.70 m per rendere possibile una rotazione di 180°(punto. 9.3.3).

    Raccomandazione del Centro
    Balconi e terrazze profonde (almeno) 2.0 m possono essere arredate in maniera confortabile, lasciando spazio sufficiente anche per lo spostamento in sedia a rotelle.

 

 

Aggiornato al 25.07.2019

 

*Interpretazioni alla norma SIA 500, 2018

Nelle interpretazioni della norma SIA 500:2009 pubblicate nel 2018, si trovano commenti, delucidazioni e interpretazioni su varie tematiche che precisano le esigenze esposte nella norma:
– A03
– A24

 

Le Interpretazioni alla norma SIA 500 sono disponibili in francese tedesco.

Bauten mit Wohnungen: Abitazioni adattabili e Abitazioni adatte agli anziani. horizontale Erschliessung --- Raumdimensionen: Porte / Portefinestre / Azionamento di porte. Sicherheitselemente: Ringhiere / Parapetti. Räume --- Nutzungen: Balconi / Terrazze. Planungsvorgaben: Principi / Standards.