Indietro
I ristoranti, bar, refettori e le mense aperti al pubblico devono essere accessibili a tutti e fruibili da chiunque, senza discriminazione.

Secondo la norma SIA 500 «Costruzioni senza ostacoli», appartengono alla categoria “Ristorazione” tutti gli esercizi pubblici che forniscono cibi preparati, da consumare in loco o da asporto. In particolare, ristoranti (comprese terrazze e giardini), caffè, bar, tavole calde, mense e strutture self-service (Allegato A.6).

Le costruzioni che ospitano questo tipo di attività devono rispondere ai requisiti concernenti le costruzioni accessibili al pubblico descritti nei capitoli 3 – 8 della norma. Le esigenze descritte si riferiscono ai seguenti ambiti: accessi orizzontali e verticali, orientamento, illuminazione, acustica architettonica, impianti di diffusione sonora, diciture e dispositivi di comando.

L’allegato A.6 della norma SIA 500 riporta ulteriori requisiti specifici per gli edifici e le strutture destinati alla ristorazione:

Sale per i clienti

Almeno il 25% dei tavoli deve essere utilizzabile da persone in sedia a rotelle (Allegato A.6.2) e soddisfare le seguenti esigenze (punto 7.4.4):

  • altezza della superficie superiore del tavolo: 0.72 – 0.76 m da terra
  • spazio libero per le gambe (altezza): min. 0.70 m
  • spazio libero per le gambe (profondità): min. 0.60 m
  • spazio libero per le gambe (larghezza): min. 0.80 m

Indicazioni del Centro
Dovendo scegliere il mobilio per un locale adibito alla ristorazione, accertarsi che il telaio dei tavoli non limiti la libertà di movimento delle gambe e che i piedi dei medesimi siano concepiti e disposti in modo tale da lasciare uno spazio libero per le gambe conforme a quanto prescritto dalla norma.

Nelle zone destinate a bar, almeno il 25% dei posti devono avere i tavoli all’altezza abituale ed essere attrezzati con sedute mobili e rimovibili in caso di necessità.

WC

  • almeno un WC deve essere adatto alle persone in sedia a rotelle, in strutture di grandi dimensioni o intensamente frequentate almeno due. (Allegato A.6.3)
  • i WC adatti alle sedie a rotelle devono soddisfare le esigenze riportate al punto 7.2.3 della norma e nell’appendice E. Si veda a tal proposito: «Progettazione di WC adatti alle sedie a rotelle» e «Equipaggiamento dei WC adatti alle sedie a rotelle».
  • per le costruzioni esistenti, deroghe alle esigenze del punto 7.2.3 e dell’allegato E sono ammesse con riserva e devono essere valutate caso per caso dalle autorità competenti a rilasciare le autorizzazioni edili

Indicazioni del Centro
Se ristrutturando una costruzione preesistente non è possibile soddisfare tutte le esigenze riguardanti i WC adatti alle sedie a rotelle, è necessario porsi come obiettivo di avvicinarsi il più possibile al raggiungimento di quanto prescritto nella norma. Più ci si attiene alle indicazioni prescritte, maggiori saranno le possibilità che almeno alcune persone disabili possano usufruire dei WC, nonostante taluni ostacoli siano ancora presenti. Per trovare la soluzione ottimale ad ogni situazione specifica, è possibile avvalersi dell’esperienza e delle competenze dei consulenti regionali in materia di costruzione senza ostacoli.

Ricezioni e terminali

  • Una parte del bancone della réception deve permettere l’utilizzo da seduti (7.4.4 e Allegato A.3.4)
  • Piano per scrittura, monitor dei computer e simili: min. 1 posto di lavoro da poter utilizzare da seduti (7.4.4 e Allegato A.3.4)

Ulteriori raccomandazioni, che completano quelle contenute nella norma SIA 500 e propongono soluzioni basate su casi concreti, si trovano nelle direttive «Hôtels, Restaurants, Logements de vacances» del centro svizzero (disponibile in FR e DE)

 

Aggiornato al 28.03.2018

Öffentlich zugängliche Bauten: Alberghi / Strutture ricettive, Ristorazione e Scuole / Istruzione. Einrichtungen --- Möblierung: Sportelli / Ricezione. Planungsvorgaben: Principi / Standards.