Indietro
Le direttive forniscono le nozioni di base sulla vista dei contrasti, le relative esigenze normative e i metodi per determinare tali contrasti. Gli esempi pratici forniti illustrano il significato dei contrasti visivi.

Nella norma SIA 500 «Costruzioni senza ostacoli» e nella norma SN 640 075 «Spazio di circolazione senza ostacoli» sono fissati i valori minimi per i contrasti di diversi elementi costruttivi. Il presente testo mostra come attenersi ai valori indicati dalle norme e come questi possono essere valutati, tramite misurazioni tecniche precise o con metodi più semplici, servendosi, in fase di progettazione, dei sistemi cromatici correnti.

Nella sezione delle direttive dedicata alle nozioni di base, vengono trattati gli elementi che influiscono sulla visione dei contrasti e gli strumenti a disposizione per determinare e realizzare tali contrasti. Sulla base di esempi concreti vengono poi descritte le soluzioni pratiche adottabili, come per esempio per la demarcazione di superfici vetrate o di scale, contrasti tra elementi guida, scritte e dispositivi di comando.

La pubblicazione è disponibile in francese e in tedesco e può essere ordinata gratuitamente presso il Centro.