Indietro
Un'illuminazione adeguata consente alle persone di svolgere i propri compiti visivi in maniera efficiente e precisa. Questa norma, elaborata per i posti di lavoro, vale anche come prescrizione minima per le costruzioni accessibili al pubblico.

La norma SN EN 12464-1 «Luce e illuminazione – Illuminazione dei posti di lavoro – Parte 1: Posti di lavoro in interni» specifica i requisiti illuminotecnici per i posti di lavoro in interni, che corrispondono alle esigenze di comfort visivo e di prestazione visiva di persone aventi normale capacità visiva. Sono considerati tutti i compiti visivi abituali, inclusi quelli che comportano l’utilizzo di attrezzature munite di videoterminali.

Questo documento specifica i requisiti relativi agli impianti d’illuminazione in termini di quantità e qualità per la maggior parte dei posti di lavoro in interni e delle zone connesse. Inoltre vengono fornite raccomandazioni di buona pratica di illuminazione. La qualità dell’illuminazione richiesta, ovvero quella delle condizioni visive e del comfort visivo, viene definita in base al tipo e alla durata dell’attività prevista.

Questa norma regolamenta anche alcune parti degli edifici che, sulla base di quanto stabilito dalla Legge sui disabili, rientrano nella categoria delle costruzioni accessibili al pubblico. Secondo la norma SIA 500, i requisiti della SN EN 12464-1 sono da considerarsi come esigenze minime, al di sotto delle quali non è possibile scendere. Le prescrizioni contenute in questa norma non sono sufficienti per le costruzioni con esigenze più elevate; in tali ambiti, condizioni e comfort visivi devono essere adattati alle necessità degli utenti, come per esempio gli anziani.

Sebbene le esigenze relative all’illuminazione contenute in questa norma siano generalmente conformi ai requisiti di sicurezza, le esigenze relative all’illuminazione rilevanti per la salute e la sicurezza delle persone presenti sui posti di lavoro esulano dal campo di applicazione della suddetta norma. Tali esigenze sono da ricercare in altri testi normativi, quali le Direttive basate sull’articolo 137 del Trattato CE, le legislazioni nazionali che implementano tali Direttive o in altre legislazioni nazionali degli Stati Membri.

Questo documento non riporta soluzioni specifiche, non limita la libertà dei progettisti di esplorare nuove soluzioni tecniche né l’applicazione di attrezzature innovative. L’illuminazione può essere naturale, artificiale o mista. Questo documento non è applicabile per l’illuminazione di posti di lavoro all’aperto o per illuminazioni d’emergenza. 

Per l’illuminazione di posti di lavoro in esterno si veda la norma SN EN 12464-2.

La norma svizzera è disponibile in francese e tedesco; per il testo in italiano è possibile consultare l’equivalente versione italiana della norma europea, UNI EN 12464-1 (si veda link sul lato destro della pagina).