Indietro
Le isole salvagente sono un ausilio importante per la sicurezza delle persone con disabilità, a condizione che vengano rispettati i requisiti relativi alla larghezza e alle bordure.

Le isole salvagente aiutano le persone con deficit sensoriali a identificare i varchi nel traffico. Per ciascuna metà dell’attraversamento possono concentrarsi su un’unica corsia di traffico. Le isole salvagente accorciano la distanza, riducono la pressione causata dal tempo limitato e migliorano la sicurezza per le persone con disabilità motorie.Per questo la norma SN 640 075 «Spazio di circolazione senza ostacoli» predilige la realizzazione di attraversamenti pedonali con isole salvagente (punto 19.1).

Per proteggere adeguatamente tutti i gruppi di utenti, le isole devono essere dotate di una zona di attesa sufficientemente ampia e di bordi riconoscibili e transitabili con ausili alla mobilità e deambulatori. Valgono i seguenti requisiti costruttivi:

  • ove possibile, l’isola deve essere larga ≥ 2,0 m (appendice, punto 8.1.2)
  • la delimitazione dalla carreggiata va realizzata con bordi bassi in guisa di elementi separatori per attraversamenti (appendice, punto 8.1.2);

Come elementi separatori per attraversamenti perpendicolari semplici si utilizzano preferibilmente bordi bassi inclinati con un’altezza di 40 mm e una larghezza da 130 a 160 mm allo scopo di agevolare il transito dei deambulatori.

  • La guida laterale dell’isola deve essere rilevabile al tatto. Se possibile, questa condizione può essere soddisfatta dotando l’isola di testata (appendice, 8.1.3).

Una zona rialzata a fianco dell’isola (testata) protegge i pedoni in attesa dai veicoli in arrivo. Inoltre, la testata permette alle persone dotate di bastone bianco di riconoscere immediatamente che in quel punto non c’è un passaggio per i pedoni. La testata conduce automaticamente al bordo dell’isola salvagente, dove un ipovedente può orientarsi in base al bordo ribassato per imboccare la seconda metà dell’attraversamento.

L’isola spartitraffico deve essere larga almeno 2,0 m per riuscire ad accomodare in modo sicuro una persona su una sedia a rotelle con dispositivo di trazione. La sedia a rotelle con il dispositivo di trazione è lunga 1,80 m circa.

Se sul bordo della carreggiata sono impiegate rampe di accesso specifiche per agevolare il passaggio di ausili a ruote per la mobilità, per l’isola spartitraffico vanno adottati i seguenti accorgimenti:

  • con isole di larghezza ≥ 3,0 m o triangolari vengono realizzate rampe di accesso specifiche anche all’isola salvagente
  • con larghezze < 3,0 m l’isola viene costruita sul prolungamento della rampa di accesso senza alcun bordo. Quest’area ribassata è separata dalla superficie sopraelevata dell’isola da un bordo che può essere utilizzato come guida.

    Insel bei Fussgängerstreifen mit punktueller Auffahrtsrampe

    Isola in corrispondenza di strisce pedonali con rampa di accesso specifica

Verkehrsraum: Strade. Planungsvorgaben: Principi / Standards. Strassen-Querung: Attraversamenti puntuali / Passaggi pedonali e Isole salvagente.
Downloads
Link