loader

Piattaforma delle fermate degli autobus

Superfici di manovra Nell’area dell’accesso adatto alle sedie a rotelle devono trovarsi superfici di manovra sufficientemente ampie per garantire l’accesso con eventuali ausili alla deambulazione.  La superficie libera per la salita e la discesa dai veicoli si estende per una

Zone d’incontro

Nelle zone d’incontro il traffico pedonale ha la precedenza. I pedoni hanno il diritto di utilizzare l’intera area di circolazione, a condizione di non ostacolare il traffico veicolare. Procedendo ad una velocità massima di 20 km/h, gli utenti della strada

Marciapiede continuo

Sono definiti marciapiedi continui i marciapiedi che proseguono senza interruzione attraverso una strada trasversale. Questi marciapiedi sono considerati attraversamenti puntuali con diritto di precedenza ai pedoni. Per le persone che utilizzano ausili alla mobilità e alla deambulazione, questi marciapiedi hanno

Strisce pedonali

Le condizioni per l’impiego delle strisce pedonali sono stabilite dalla norma SN 640 241 «Passages piétons». Ai sensi della norma, le strisce vanno previste nei punti in cui almeno un totale di 100 pedoni ha la necessità di attraversare durante

Attraversamento libero

Per attraversamento libero s’intende che lungo alcuni tratti di strada i pedoni possono attraversare la carreggiata nel punto per loro più conveniente. In questo caso i pedoni non sono tenuti a utilizzare punti specifici di attraversamento come le strisce pedonali.

Incroci con rotatoria

Agli incroci con rotatoria le persone con  disabilità hanno maggiore difficoltà a orientarsi a causa delle caratteristiche geometriche della struttura che impongono deviazioni e percorsi complessi. Le persone con un controllo visivo del traffico limitato o assente del traffico stentano

Attraversamenti puntuali

Gli attraversamenti puntuali sono previsti in punti determinati in cui i pedoni devono attraversare la strada e ove sussiste quindi un’esigenza specifica. Essi trovano impiego anche in punti specifici verso cui i pedoni devono confluire per l’attraversamento al fine di

Elementi separatori

Gli elementi separatori svolgono un compito importante per la sicurezza perché delimitano lo spazio pedonale dal traffico veicolare. Questi elementi svolgono nel contempo una funzione di guida per le persone con disabilità visive. Le disposizioni della norma SN 640 075

Segnali tattili e acustici

Al fine di garantire la parità di trattamento tra gli utenti, gli impianti semaforici devono essere utilizzabili anche dalle persone non vedenti o con disabilità visiva. L’adozione della LDis ha comportato la modifica dell’articolo 3, capoverso 4 della Legge federale

Semafori pedonali

La norma SN 640 075 «Spazio di circolazione senza ostacoli» stabilisce che i semafori pedonali devono essere regolati in modo che anche anziani e persone con disabilità abbiano tempo a sufficienza per attraversare la strada i pulsanti di chiamata devono essere