loader

Pubblicazione di terzi „Ciechi e ipovedenti negli istituti per anziani”, ABA Ginevra

Con questo opuscolo (anno 2004), l’Associazione pour le Bien des Aveugles et malvoyants (ABA GE) desidera Sensibilizzare gli interessati, il loro ambiente personale e i professionisti del settore, sui modi in cui possono essere ridotte le situazioni di disabilità nella

Convegno «Hörbehindertengerechtes Bauen», 31.01.2014, Università di Zurigo / «La construction adaptée aux malentendants et aux sourds», 7.05.2015, Università di Losanna

Nel corso del convegno a Zurigo hanno preso la parola i seguenti relatori: Joe Manser, architetto e direttore del Centro svizzero per la costruzione adatta agli andicappati (oggi Centro svizzero architettura senza ostacoli) Sabine Hopp, Dipl. Ing. Architetto, urbanista, professore invitato TU

Costruzioni con esigenze più elevate

Il termine “costruzioni speciali” include, tra gli altri, edifici quali ospedali, centri di riabilitazione, residenze per anziani, centri di cura, gruppi di residenza e cura, alloggi adatti agli anziani, scuole speciali e laboratori protetti. Queste costruzioni devono rispondere a esigenze altamente specifiche, dipendenti

Allarme e evacuazione

Le prescrizioni svizzere della protezione antincendio pubblicate dall‘AICAA forniscono solo alcune informazioni rudimentali riguardo all’allarme e l’evacuazione di persone disabili. Per la progettazione di edifici e infrastrutture, la norma SIA 500 «Costruzioni senza ostacoli», capitolo 8, contiene alcune esigenze di base

Locali sanitari in istituti di cura e ospedali

Istituti di cura e ospedali devono soddisfare requisiti più elevati rispetto alle esigenze minime definite nella norma SIA 500 per le costruzioni accessibili al pubblico (punto 0.1.5). Questo principio vale anche per i locali sanitari e in particolare per gli

Direttive «Habitat pour personnes âgées»

Queste direttive trovano la loro applicazione nella progettazione e realizzazione di alloggi adatti agli anziani e, più in generale, di edifici residenziali destinati principalmente a residenti in età avanzata. Dalla loro pubblicazione (inizio 2010) ad oggi si sono affermate come standard

Schede tecnica 121 «Ecriture en relief et en Braille»

La norma SN 640 075 «Spazio di circolazione senza ostacoli» stabilisce che, nello spazio di circolazione, le informazioni devono essere trasmesse, oltre che con convenzionali scritte visive, anche per mezzo di scritte tattili o in forma sonora. Tale esigenza si applica, per

Direttive «La construction adaptée aux malentendants et sourds»

I requisiti minimi per gli impianti acustici sono definiti al punto 7.8 e nell’allegato F della norma SIA 500 «Costruzioni senza ostacoli». Le direttive «La construction adaptée aux malentendants et sourds», pubblicate dal Centro nel 2014, illustrano i requisiti contenuti nella norma

Scheda tecnica 065 «Constructions spéciales»

Laddove l’accessibilità in sedia a rotelle viene garantita come misura normativa, sono soddisfatte anche le esigenze in termini di spazio (spazi di manovra, larghezze di passaggio minime) di diversi altri gruppi di utenti, quali persone che utilizzano un deambulatore, con stampelle o

SLG 104 «Eclairage adapté aux personnes âgées et malvoyantes dans les locaux intérieurs»

A causa delle tendenze demografiche attuali, l’illuminazione adatta alle persone anziane riveste un’importanza sempre maggiore. I dati scientifici più recenti dimostrano che un’illuminazione adeguata contribuisce a mantenere più a lungo una buon qualità di vita, anche in età avanzata. Negli impianti di illuminazione delle

escort eskişehir escort samsun escort gebze escort sakarya escort edirne